Creepshow (Film)

Creepshow di George A.Romero (Usa,1982)
Durata: 120` Genere: Horror, Commedia

Dopo il prologo nel quale un padre rimprovera’ al figlio ragazzino di leggere troppi fumetti horror , ovvero i “Creepshow”, questo evoca gli stessi fumetti e i suoi protagonisti ad animarsi ed inzia il film diviso in cinque episodi :
Nel primo (“La festa del papa’”) un padre resuscita per vendicarsi della figlia che lo ha ucciso e dei relativi parenti; nel secondo (“La morte solitaria di Jordy Verrill”) un meteorite atterra nella fattoria di un bifolco liberando uno strano organismo vegetale ; nel terzo (“Alta marea”) un sadico uccide la moglie e l`amante ; nel quarto (“La cassa”) viene ritrovato per caso in uno scantinato una strana cassa contenente un mostro; nel quinto (“Strisciano su di te”) un uomo affetto da misofobia viene attaccato dagli scarafaggi….Il fim si chiude con il ragazzino che tortura il padre con una bamboletta voodoo ordinata proprio tramite la rivista “Creepshow”…

Scritto da Stephen King, che appare come protagonista del secondo episodio, un film omaggio-dichiarazione d’amore nei confronti delle riviste a fumetti horror della EC Comics ( “I racconti della cripta” ma anche “The Vault of Horror” e “The Haunt of Fear”) ma anche della stessa letteratura dell orrore (il secondo e il quarto episodio sono infatti tratti da due racconti) che esaltano “il piacere dello spavento e la voglia di emozioni forti” di grandi e piccini senza lógicamente tralasciare la componente ironica fondamentale per questo tipo di contenuti ; ne risulta quindi un film “cult d`ufficio” e anche se ancora oggi viene stupidamente considerato come minore rispetto ad altre regia di Romero e’ forse quello che avrebbe meritato piu sequel. Nel cast spicca oltre alla presenza di Stephen King quella del futuro protagonista de “Una pallottola spuntata” Leslie Nielsen nel ruolo del sadico Richard Vickers che nel terzo episodio tortura fino alla morte la moglie e il suo amante mentre Ed Harris appare nel primo episodio e Il bambino protagonista del prologo e dell`epilogo e’ il figlio dello stesso King. Tom Savini cura gli effetti speciali. Con due sequel, uno del 1987 e il terzo del 2007 , anche se a detta di molto il vero terzo episodio della serie sarebbe “I delitti del gatto nero” del 1990…

(Antonio Di Carlo)

Precedente Godzilla – Episodio 2 (Cartoon) Successivo Grindcomics – Kid Grind e le zucche da Marte (Fumetto)