Un mondo maledetto fatto di Bambole (Film)

Un mondo maledetto fatto di Bambole (Z. P. G) di Michael Campus (Canada, Danimarca/1973)

Durata :97′ Genere : Fantascienza

In un futuro dove l’inquinamento e l’estinzione delle risorse hanno portato i governi ad annullare la demografia sostituendo i bambini con robots una giovane coppia decide violare il comandamento…

Esordio di un regista/produttore con trama pesantemente ispirata da Ray Bradbury e George Orwell, Isaac Asimov ma anche dallo Stanley Kubrick di Dottor Stranamore, che come in “La fuga di Logan” di Michael Anderson mette in scena un futuro apocalittico e distopico sconvolgente soprattutto nel modo in cui raccontato “La fine ordinata e metodica di un umanita’ che ha saputo solo distruggere se stessa e che non esita ad eliminare anche i bambini (chiaro riferimento alla bibblica strage degli innocenti). Per gli appassionati dello sci-fo classico un film da non perdere mentre per coloro che hanno scoperto il genere grazie a Guerre stellari alcune sequenze quali quella del museo zoologico rischiano di essere decisamente disturbanti. Nel cast Oliver Reed e Geraldine Chaplin. L’acronimo del titolo originale Z.p.g significa Zero population growth ovvero Demografia zero (parzialmente giusto quindi il titolo in italiano). Una curiosita’ : Il regista Campus e’ lo stesso di The Mack film culto della blaxploitation.

(Antonio DI CARLO)

Precedente Cry havoc (Film) Successivo Cyborg Terminator 3 (Film)